Non solo FIGA

Si avvisano gli amici lettori che in questo post potrei usare dei termini forti ed esporre concetti in grado di turbare la sensibilità di qualcuno. Chi non fosse pronto a tutto questo torni domani e non legga il post.

La donna non è solamente una FIGA. Sono consapevole che qualcuno, seguendo la falsa riga del Presidente del Consiglio, potrebbe dire che sono gay, ma credo che oggi sia necessario affermare in modo forte e convinto che la donna non è solamente una FIGA. Perché dico questo?

Io adoro le donne. Mi piacciono in modo ossessivo. La donna è l’unico motivo per il quale posso essere distratto dalle faccende lavorative. Per le donne ho fatto tante stupidaggini. Per una di esse mi sono pure licenziato da un lavoro. Le donne sono quel tocco in più che danno colore ad una giornata di un uomo. Non potrei mai dunque condannare un uomo perché ama le donne, ma lo posso fare se le trasforma in un oggetto con meno valore di uno straccetto per pulire i pavimenti.

Su due punti medito da qualche giorno: quanta colpa hanno le donne in tutte questa vicenda; quanto squallidi sono gli italiani che giustificano i comportamenti del Premier e si indignano per le intercettazioni telefoniche.

Punto uno. Credo che molte ragazze negli ultimi anni abbiano sfruttato la propria bellezza per fare carriera. Credo che un tocco di leggerezza e disponibilità in più abbia aperto troppe porte. Credo che la colpa sia di chi chiede una FIGA in cambio di una promozione o di un lavoro, ma anche di chi dia la FIGA per fare meno fatica e accorciare i tempi di attesa della propria carriera.

Punto due. Da mesi parliamo di telefonate, contenuti, feste, crocifissi tra le tette, ma nessuno entra nel merito della discussione: la mercificazione del corpo femminile. Una cosa intollerabile. Abbiamo inventato anche un termine nuovo, “escort”, per far fare una figura meno barbina ad un uomo che va a puttane. Oscurando non si risolve il problema. Oscurando il problema si mette da parte.

Ma le donne che fine hanno fatto?

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...