Tu, povero idiota, mi hai rotto il cazzo

Tu, che ti appelli alla libertà di resistere alla forza dello Stato e che reputi delle checce isteriche tutti coloro che si dicono pacifisti, mi hai rotto il cazzo.

Tu, che attacchi sempre e solamente le forze dell’ordine e non ti domandi come mai un 24enne decida di prendere e lanciare un estintore, così, a cazzo, mi hai rotto il cazzo.

Tu, che hai sempre da lamentarti e da criticare perché credi di avere sempre ragione e la soluzione in mano, e tra l’altro così hai ucciso il Partito Comunista, mi hai rotto il cazzo.

Tu, che adesso ti lamenti delle norme che il ministro dell’Interno vuole far approvare contro le manifestazioni di piazza, ma che non hai minimamente preso le distanze dai violenti di Roma, mi hai rotto il cazzo.

Tu, che sei leader di un movimento che era nato pacifico ed oggi in qualche modo giustifichi la violenza infrangendo le utlime speranze di solidarietà al movimento stesso, mi hai rotto il cazzo.

Tu, che costringi con le tue azioni immotivate gli operai della Fiat a non scioperare nella capitale, mi hai rotto il cazzo.

Tu, che mi costringi a dire che la Santanché può non avere tutti i torti quando dice che chi fa casino in piazza è figlio di borghesi, mi hai rotto il cazzo.

Insomma, Tu mi hai rotto il cazzo per questi e altri mille motivi, ma tanto Tu non capirai perché sei un povero idiota.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...