Santoro, è un 14% che vale molto di più

Dopo mesi di discussioni, trattative, ipotesi è finalmente arrivato il momento del debutto di Michele Santoro con la sua nuova esperienza televisiva. Oltre all’esordio e ad una nuova trasmissione televisiva adesso abbiamo anche alcuni elementi per discutere del progetto ambizioso del noto giornalista televisivo.

Cominciamo dai dati. Lo share di “Servizio Pubblico” è nella forbice compresa tra il 12% ed il 14%, per un totale di 3 milioni di telespettatori. A questi dati si devono aggiungere quelli che arrivano dal web dove si contano altri 800.000 spettatori. La rete ha risposto e conferma che sarà il media del futuro, ma molto probabilmente ancora per un bel po’ non riuscirà a scalzare la televisione che rimane il mezzo di comunicazione più seguito.

Il programma televisivo. Ieri è stata una sorta di puntata zero, ovvero una grande prova allo scoperto. Non si può giudicare pienamente. Come sempre i contributi giornalistici sono di grande qualità, mentre il ritmo della discussione è stato molto basso. Lo studio grande con il pubblico distante dall’arena con gli ospiti potrebbe essere uno svantaggio per il dibattito perché crea distacco tra le parti. Ieri è mancato anche un vero e proprio contraddittorio nella discussione, mi aspetto molto di più giovedì prossimo. Soprattutto nella scelta degli ospiti.

Se dovesse funzionare l’idea di Santoro potrebbe delinearsi un futuro incerto per l’emittenza locale, anche se sinceramente credo che presto si celebrerà un matrimonio importante tra il giornalista ed un’emittente televisiva in grado di rendere il programma accessibile ai più. Considerate che non tutti usano internet, che non tutti hanno accesso alle emittenti locali televisive (parlo di copertura del segnale delle stesse) e non tutti hanno il satellite. Ieri Santoro ha fatto il 14% non avendo a disposizione un canale televisivo veramente accessibile ai più. Questo rende ancora più importante il risultato di “Servizio Pubblico”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.