Sui Marò secondo me ha ragione Giuliana Sgrena: inaccettabili insulti e minacce

Sono vergognosi e inaccettabili gli insulti e le minacce che in questi giorni ha ricevuto Giuliana Sgrena, la giornalista di Globalist che nel 2005 fu rapita in Iraq. All’epoca la Sgrena lavorava per “Il Manifesto” e tutti vi ricorderete della tragica morte di Nicola Calipari, il funzionario protagonista della sua liberazione. Quel giorno, e lo possiamo dire senza nessuna titubanza, il nostro paese comincio a decadere in quelle che erano le gerarchie internazionali.

La Sgrena si è limitata a dire in riferimento al caso dei Marò arrestati in India (ECCO IL PEZZO ORGINALE): “Nei confronti dell’India ci consideriamo noi i più forti e quindi pronti a far valere l’obsoleta consuetudine dello zaino o della bandiera (un militare risponde solo al paese di provenienza) e considerare danno collaterale la morte di due pescatori indiani disarmati e senza nessuna velleità piratesca, del resto disarmati non lo eravamo anche noi, a bordo della Toyota Corolla quella notte del 4 marzo 2005, nei confronti dei soldati americani? Se ci siamo permessi di lasciare impunita l’uccisione di Nicola Calipari perché non dovremmo farlo nei confronti di due poveri, sconosciuti pescatori indiani?”.

Io mi limito a dire che secondo me ha ragione. Metto in evidenza che molti di coloro che la criticano, giornalisti compresi, sono ancorati alla poltrona e scrivania da una vita. Ciò per dire che non hanno battuto neppure mezzo chilometro di strada nella loro vita e che quindi non possono accusare una giornalista che ha vissuto sul campo esperienze che loro neppure possono immaginare in sonno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...