Non è la classe politica che è sbagliata, siamo noi quelli pessimi

Ci siamo fatti derubare di tutto. Prima ci hanno portato via la libertà e non abbiamo detto nulla se non un grazie come tanti idioti. Poi, dopo che qualcuno ha riafferrato l’indipendenza di ognuno di noi, ci hanno rubato la dignità. È arrivata altra gente, violenta e piena di ideali, forse sbagliati, ma ci ha provato di nuovo a liberare. Oggi ci privano di tutto, libertà, lavoro e dignità, ma nessuno è in grado più di lottare neppure per difendere un proprio diritto.

Ora, io vivo tra la gente. Vado al bar, al supermercato, ogni tanto faccio un giro al mercato, viaggio sui mezzi e guardo le partite di calcio. Io parlo con le persone, ascolto la loro opinione e valuto ciò che dicono per comprendere se hanno ragione oppure torto.

Questa mattina arrivo in stazione, a Pinerolo (“a Pinerolo???” “Sì a Pinerolo” “Che tristezza” – citazione colta, vediamo chi la coglie). Io non ho l’abitudine di fare il biglietto il giorno prima e neppure di fare l’abbonamento perché un giorno magari vado in treno e quello dopo in macchina. Poi onestamente non mi piacciono troppo i legami fissi, nemmeno quelli con le Ferrovie, anzi tantomeno quelli.. Parcheggio, mi dirigo verso la biglietteria e la trovo chiusa. Una signora di origini straniere, penso dell’est, mi domanda se secondo me si tratta di una cosa normale. Io le rispondo che, considerando che il treno sarebbe partito nel giro di 10 minuti, assolutamente non è una cosa normale.

In pochi minuti la scena si ripete più volte e tutti invece di salire sul treno e dire “che si fottano e se mi chiedono il biglietto li insulto”, cercano un posto dove comprare il tagliando. Morale della favola comunque, arriva il capotreno e le chiedo dove posso comprare il biglietto e lei mi indica che la biglietteria stava aprendo, a tre minuti dalla partenza del treno. Vado, compro, salgo, leggo, scendo, cammino, arrivo al bar a Torino, sento signora dire: “eh ma qua va tutto a rotoli, il paese fa schifo, la politica fa schifo, quello fa schifo, tu fai schifo e anche il caffé comunque fa schifo”.

Due + due fa quattro e io scoppio: “Le posso dire una cosa? Io arrivo da Pinerolo. Hanno appena cancellato una linea ferroviaria, stanno per chiudere l’altra, la biglietteria questa mattina era chiusa e il servizio faceva cagare, ma l’unico a lamentarsi sono stato io. Questo è un paese che ha dimenticato cosa vuol dire conquistarsi giorno dopo giorno un diritto. Ci stanno togliendo le cose da sotto il naso e noi stiamo zitti. Tutto ci deve essere concesso, ma mentre ci tolgono le cose non siamo in grado di bisbigliare al bar quanto siano cattivoni quelli”.

Ci siamo fatti derubare di tutto. Prima ci hanno portato via la libertà e non abbiamo detto nulla se non un grazie come tanti idioti. Poi, dopo che qualcuno ha riafferrato l’indipendenza di ognuno di noi, ci hanno rubato la dignità. È arrivata altra gente, violenta e piena di ideali, forse sbagliati, ma ci ha provato di nuovo a liberare. Oggi ci privano di tutto, libertà, lavoro e dignità, ma nessuno è in grado più di lottare neppure per difendere un proprio diritto, come un treno o un servizio decente. Non è la classe politica che è sbagliata, siamo noi quelli pessimi.

Annunci

Un pensiero su “Non è la classe politica che è sbagliata, siamo noi quelli pessimi

  1. tranquillo non sei l’unico in giro è pieno di gente insulsa e lo sai il perchè? LA PAURA, e poi l’italia è pieno di vecchi che ormai non gli importa di niente, a parte la loro pensione.I giovani tra telefonino,macchina ipad hanni il cervello corotto.Io al mattino mi guardo in giro e vedo la mia città vecchia,brutta,sporca e comunque costa tutto di piu…….a volte vorrei essere eremita e fregarmene ma non ci riesco.Qua ormai bisogna fare una cosa sola pultroppo rivoluzione spazzare via tutto ormai siamo in mano alle banche tristezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.