Ecco perché sarebbe meglio evitare il Referendum sulla Caccia

Come è noto il 3 giugno dovrebbe tenersi in Piemonte un Referendum sulla caccia. Oggi su facebook sono stato invitato da una mia amica a partecipare ad una mobilitazione per salvare questa consultazione dal tentativo della Regione Piemonte di evitarla. Non ho accettato e vi spiego perché io preferirei una soluzione alternativa.

Partiamo da una premessa fondamentale: io sono un convinto animalista e sono contro la caccia.

Prima di tutto nel nostro ragionamento dobbiamo mettere in evidenza alcuni punti (proverò ad essere schematico):

  • il Referendum è stato chiesto nella seconda metà degli anni 80
  • il Referendum limiterebbe la caccia, non la vieterebbe
  • il Referendum costerebbe circa 22 milioni di euro (il dato che mi preoccupa meno, ma che non può essere sottovalutato)
  • il centrodestra in Piemonte ovviamente è pro-caccia e sarebbe anzi per fare in modo che i vincoli per i cacciatori fossero meno duri
  • non lo possiamo dire con certezza matematica, ma al 95% il quorum non verrà raggiunto

Gli aspetti elencati sono fondamentali per il mio ragionamento. Quello che si sta cercando di portare avanti in Piemonte è un confronto tra le forze politiche e le associazioni animaliste per fare in modo che venga inserito nella Legge Finanziaria allo studio in questi giorni in Consiglio Regionale di un emendamento che abroghi la legge regionale 70 del 1996 che regolamenta l’attività venatoria. E’ da specificare che questa soluzione sarebbe costituzionale. Detto ciò chi sostiene il Referendum in Regione, ma allo stesso tempo sta cercando una mediazione per evitare una spesa che sarebbe oggettivamente difficile da spiegare ai piemontesi (PD, SEL, IDV, FDS), chiede alcune garanzie formali, riscontrabili dunque in un voto d’Aula in Regione: garanzia che venga fatta una nuova legge che acquisisca i quesiti referendari.

La lunga trattativa che ha visto impegnata la III Commissione della Regione Piemonte è sfociata in una proposta da parte dell’Assessore Sacchetto sulla quale hanno votato contro SEL, IDV, FDS, il PD deciderà in Aula, ma a maggioranza è comunque stata approvata.

Ora, perché sono favorevole a trovare una soluzione alternativa al Referendum? Una soluzione che sia dalla parte degli animali. Politicamente andare a votare per il Referendum e non raggiungere il quorum vorrebbe dire consegnare al centrodestra la possibilità di agire come meglio crede sulla caccia, per la serie: “il quorum non è stato raggiunto, i piemontesi non sono pregiudizialmente contro la caccia che comunque è un settore economico importante della nostra Regione e dunque rispolveriamo quella proposta di legge che nella passata legislatura avevamo preparato. Una proposta di legge nella quale potenziamo il lavoro delle Agenzie Territoriali Caccia e diamo loro una maggiore libertà ad esempio, ma non solo…” – questa proposta di legge è del 2005 ed è a firma di Gian Luca Vignale, attualmente in Consiglio Regionale con il PdL, nello specifico con ProgettAzione, componente pdiellina che ieri ha votato contro la proposta perché troppo proanimali.

Non vorrei andare al Referendum per difendere gli animali prima di tutto. Capisco che molti animalisti come me ragionano di pancia, ma io preferisco meditare su questi fattori. Non a caso lo stesso comitato referendario si è detto favorevole ad una soluzione che vada oltre il Referendum.

Ma allora perché qualcuno urla allo scandalo? Perché è un facile argomento per aizzare le folle, ma una politica che non ha visione politica può fare solo danni. Se sbaglio correggetemi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...