Quando la lama del coltello non incontra la patata

coltello insanguinatoIl problema è quando la lama del coltello non incontra la patata ma il polpastrello della mano. Basta quella frazione di secondo per cambiare il senso delle ore e dei giorni successivi. Tutto accade per una distrazione perché mentre sei intento a tagliare le patate da fare al forno ti soffermi a pensare su quanto sia affilato il coltello nuovo che ti hanno regalato e che stai utilizzando per la prima volta.

La lama scivola oltre il bordo della patata e si infila sulla tua carne tracciando un semicerchio dal quale comincia a sgorgare un fiume di sangue che a fatica riesci a contenere. Ti stupisci di quanto sia rosso, accesissimo, ossigenatissimo. Ti precipi in bagno, metti la mano sotto un getto di acqua freddo, ma il polpastrello sembra non avere intenzione di smettere di sanguinare. Ti ricordi di quello che diceva tua nonna e ti precipi in cucina a prendere lo zucchero. Cospargi il pollice di zucchero che sembra un pasticcino e cerchi un cerotto, ma ti ricordi che non ne hai mai comprato una confezione. Scendi dal vicino del piano di sotto che sta mangiando, chiedi un cerotto e finalmente limiti i danni.

E’ da quel momento che inizia il calvario più grosso perché ti rendi conto di quante sono le cose che non puoi fare se ti sei affettato il polpastrello del pollice sinistro. Come in amore, ti rendi conto dell’importanza del pollice opponibile solo quando non lo hai più (o non lo puoi utilizzare). Devi uscire di casa con il polsino destro della camicia slacciato perché non riesci ad infilare il bottone nella fessura; allacciare le scarpe diventa un’impresa; scrivere alla tastiera è quantomeno scomodo; se giochi a PES alla playstation non puoi tirare, crossare, accelerare e scivolare. E tutto questo perché sei un destro, fossi un mancino la tua vita diventerebbe un vero incubo. Sì perché se ti fossi tranciato il polpastrello della mano destra sarebbe stato tutto diverso e più complicato.

La morale di questo storia? Se tagli le patate, pensa solo alle patate.

————————————————————————————

testata.jpg

Per leggere il mio ultimo romanzo “Suicidio Culinario” vai su Amazon o BookRepublic

Amazon: http://www.amazon.it/Suicidio-Culinario-amico-Pesce-ebook/dp/B00DRFZM08/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1372923753&sr=8-1&keywords=suicidio+culinario

BookRepublic: http://www.bookrepublic.it/book/9788868552060-suicidio-culinario-io-e-il-mio-pesce-palla/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...