Catena Umana: dietro ai post razzisti si nasconde un ex imprenditore edile

Catena Umana è uno dei blog populisti con il maggior appeal in rete, ma chi si cela dietro ai post contro rom, immigrati e omosessuali? Sì, perché di questo stiamo parlando: di un sito internet che fonda il proprio successo sull’intolleranza più becera. E i numeri che fa sono impressionanti, ma andiamo per gradi!

A ideare il sito è stato Vincenzo Todaro, un cittadino di Parma che non è un giornalista, ma un ex imprenditore edile. Un signore che a causa della crisi si è reinventato blogger, ma non si è messo a scrivere post su materiali edili, tecniche di costruzione o sulle sue passioni: lui si è trasformato in opinionista politico. Dice che il sito è apartitico, ma si dichiara di centrodestra; nella pagina contatti del sito compare un intervento di Almirante.

In un’intervista a La Gazzetta di Parma del febbraio scorso svela i segreti della sua pagina e le sue ambizioni. Innanzitutto i numeri, lui dice che il sito ha mediamente oltre 500 mila accessi a settimana. Questo a febbraio, verosimilmente oggi i numeri saranno più alti. Un risultato che ha ottenuto anche grazie ai 26 profili facebook che il Todaro dice di gestire.

Il trucco per fare contatti?Cercare notizie valide e riscriverle dando il nostro taglio, fare un titolo d’effetto e cercare qualche immagine forte” – dichiara a La Gazzetta di Parma. Nessuna verifica, nessun approfondimento, nessuna ambizione a informare, solo tecniche per acchiappare utenti. Ma l’obiettivo è quello di uscire dai social.

Sempre dall’intervista a La Gazzetta di Parma leggiamo: “Dai commenti sui social, vediamo che la gente ormai è stanca della situazione che si è creata e della politica. Tanti dicono che sono pronti ad intervenire qualora si dovesse organizzare qualcosa. Per il momento abbiamo fatto diversi sit-in di sensibilizzazione nelle maggiori città italiane. Non escludo che Catena Umana possa evolvere in un movimento o in un partito“.

Adesso sapete che dietro le notizie che molti condividono senza alcuno spirito critico non vi è un professionista dell’informazione, ma un ex imprenditore che a causa della crisi ha deciso di sfruttare l’esasperazione della gente per fare contatti con internet e magari candidarsi alle prossime comunali di Parma. Insomma vi state facendo fregare!

Vi chiederete perché questo post: perché ogni tanto un po’ di verità è necessaria e un modo per pulire il web potrebbe essere quello di riportare gli utenti alla dimensione reale. Tu che condividi i post di Catena Umana ti faresti mai rifare il muro portante di casa da un giornalista?

Twitter: @gioeleurso1

SE VUOI LEGGERE IL MIO ROMANZO SUICIDIO CULINARIO CLICCA QUI E SCARICALO GRATUITAMENTE

Annunci

24 pensieri riguardo “Catena Umana: dietro ai post razzisti si nasconde un ex imprenditore edile”

  1. Soprattutto, poi, se una pagina Fb arriva ad avere tanti “seguaci” e tanti contatti, inizia ad arrivare la pubblicità che ti fa guadagnare…

  2. Orribile ma astuto….molto astuto….
    Si serve di immagini del film V per Vendetta per catturare il Mi piace di persone che simpatizzano e credono in valori e contenuti agli antipodi del razzismo xenofobo inaccettabile di questo blog….catena umana….

  3. il nome corretto è Todaro…
    comunque già ci provarono a passare dal web alle piazze, con la catena umana attorno al parlamento italiano, che doveva essere un’enorme tendata erede degli indignados, e che avrebbe visto la partecipazione di tutto il popolo italiano e convinto i governanti a dimettersi e dare il potere a persone giuste, con ovviamente le forze dell’ordine che di fronte a tale giusta rivolta popolare si sarebbero unite ai manifestanti… molti ci cascarono, poi, quando fu chiaro che era un penoso tentativo di fascismi vari di infiltrarsi nelle proteste popolari, diventò questo
    in seguito, non so se siano direttamente collegati o solo figli della stessa ignoranza, nacquero i vari forconi, comitati 9 dicembre e altre pagliacciate che sostanzialmente avevano le stesse finalità, gli stessi slogan, simbologie simili.

    quella gentaglia pubblica addirittura articoli presi da lercio passandoli per veri, o inventa di sana pianta altre notizie. continuiamo a combattere la loro ignoranza con l’informazione e lasciamo che marciscano nel loro fascismo stantio

    1. mi son dimenticato il link del video… è importante vedere cosa significa quando nella pratica i like vengono tradotti in presenze di piazza

  4. Tutto a posto, tutto corretto, finale discutibile.
    Ancora con questa storia del “Tu che condividi i post di Catena Umana ti faresti mai rifare il muro portante di casa da un giornalista?”? Ma davvero? Ancora nel 2015 pensiamo che i giornalisti siano gli unici portatori di verità? Gli unici in grado di reggere una penna senza utilizzarla come arma impropria? Dai, su…

    1. Assolutamente no, infatti se leggerai il post successivo (al momento l’ultimo pubblicato) vedrai che scrivo di una forma di informazione non giornalistica credibile lo stesso! Grazie del commento! Buona giornata!

    2. Gia hai ragione, e smettiamola anche con la storia che solo un medico possa farti una gastroscopia, che solo un ignegnere debba fare una galleria; per non parlare della ridicolaggine per cui solo un cuoco possa gestire la cucina di un ristorante e che solo quei presuntuosi dei contadini possano allevare bestie. Ora vado a scrivere un trattato sulla cura dei diverticoli ( ah io sono un economista)

  5. Trovo a dir poco strani i vostri commenti. E’ un ex imprenditore, e allora?? Si è reinventato blogger, bè, bravo, E’ razzista? cavalca il malcontento della gente? E voi guardate a un cretino? ma guardate 60 milioni di malcontenti piuttosto….guardate la classe politica che ruba, magna, corrotta, ha fatto più danni delle due guerre mondiali e voi guardate e un cretino razzista e xenofobo.. che magari è diventato tale per disperazione, per fame. io credo che la democrazia sia giusta, non serve gente che si scaglia contro il singolo ma poi non fa caso a come viene fregata da una classe politica.. che effettivamente dovrebbe essere rasa al suolo.. perché spero che voi siate abbastanza intelligenti da capire che ormai l’organismo classe politica attuale è talmente marcio che va raso al solo.. senza distinzioni. O è un singolo, che va eliminato?? Occhio gente, occhio

  6. Il razzismo è figlio della stupidità umana e della vigliaccheria di chi striscia di fronte alle varie autorità e se la prende con i più deboli.E cosi il gioco dei potenti può continuare.E la gente comune è facile preda di chi fomenta…che tristezza.Manca la consapevolezza autentica di sé e del mondo…e allora si è marionette gestite dai furbi.Buona vita a tutti.

  7. Complimenti per non aver approvato e quindi cancellato il mio precedente commento..! Come volevasi dimostrare, siete un sito molto di parte. .mi chiedo da quale? (Sono sarcastico ovviamente) cmq provvederò a fare screenshot di questo commento e postare sui social con tanto di link! Avevo scritto:

    Però l’asilo di Trapani è stato devastato veramente..quindi evitate di fare pure voi della mala-informazione definendo Catena Umana dei caxxari a priori..! Gli utenti che non leggono da più siti o che si fermano solo ai titoli, io li chiamo Utonti..!

    Distinti Saluti e complimenti alla redazione!! Farò passaparola sul vostro sito 😉

    1. Mio caro Niko82 ti spiego perché non ho approvato prima il tuo commento e perché l’ho approvato adesso.

      Non l’ho approvato prima perché per politica personale (che sono anche la redazione visto che questo è un blog e non ho mai accettato altri collaboratori perché non posso pagare loro il lavoro che farebbero) non approvo commenti di soggetti che sono identificabili immediatamente con nome e cognome o indirizzo mail.

      L’ho approvato adesso perché tengo a precisare alcune cose:

      1) Da che parte sto? Dalla mia! Questo è un blog personale e rappresenta me medesimo.
      2) Gli utenti che leggono solo i titoli sono Utonti e sono d’accordo
      3) Non dico che sono cazzari, dico che non sono giornalisti, ma imprenditori che hanno una strategia personale per fare profitto. Strategia che non condivido.
      4) Se fai un giro sul blog capisci che qui parliamo di comunicazione e che quindi una riflessione su questo modo di fare informazione può starci in questo contesto.

      Perché non pubblicherò mai più un commento di un utente non identificabile e un controcommento minaccioso? Perché in fondo a casa mia faccio un po’ quel che voglio.

      Detto ciò, ti prego fai “screenshot di questo commento e postare sui social con tanto di link”.. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.