Testimoni di Geova e internet: quando la predicazione diventa 2.0!

Quale strategia per il web hanno adottato i Testimoni di Geova? Me lo sono chiesto l’altro giorno quando, tornato a casa, ho trovato dentro la buca delle lettere un volantino che ha strattonato la mia curiosità perché non parlava di religione, ma presentava il sito internet della comunità religiosa. La conseguenza a questa “rivelazione”? Mi sono studiato la loro presenza sul web! Ecco cosa ho trovato.

tdg2Partiamo dal contenuto del volantino. “Dove si trova la risposta ai grandi interrogativi della vita” è il titolo della pubblicazione e viene abbinato a un’immagine di copertina che richiama a un uso su smartphone dei contenuti religiosi della comunità.

La vera innovazione è il sito internet che viene presentato all’interno del pieghevole. Il sito è jw.org e al suo interno si possono trovare contenuti testuali, video e materiale informativo e formativo da scaricare.

Io che, ammetto di non essere un profondo conoscitore delle religioni, sono rimasto professionalmente colpito dalla progettualità dietro il portale della comunità religiosa principalmente per due motivi:

  1. Seppur le comunità religiose in generale siano presenti sul web in modo massiccio, non mi sembra che molte altre, oltre i Testimoni di Geova, abbiano digitalizzato in modo completo il loro archivio
  2. Con questo passo verso il digitale la comunità in questione individua un target ben preciso da stimolare, ovvero i nativi digitali e chi il web lo vive tutti i giorni. E le persone anziane? Per loro rimangono a disposizione i contenuti cartacei, anche in versione facilitata per chi ha problemi con la vista

Le conseguenze dirette di questa politica? Io ne vedo due:

  1. Riduzione dei costi di produzione dei materiali
  2. Riduzione della produzione di materiali cartacei e conseguente minor spreco di carta

Ma non finisce qui perché tornando al volantino un ultimo particolare è degno di nota: al fondo potete trovare un QR Code con il quale potrete vedere un video religioso dal titolo “Perché studiare la bibbia?”.

Questa si chiama predicazione 2.0! E tu che ne pensi? Hai esempi di altre religioni da raccontare?

Seguimi su Twitter: @gioeleurso1
Metti “mi piace” sulla Pagina Facebook: Tempesta di Cervelli
Iscriviti al Gruppo Facebook: Social Media News
Iscriviti alla newsletter quindicinale: NewsLetter

SE VUOI LEGGERE IL MIO ROMANZO SUICIDIO CULINARIO CLICCA QUI E SCARICALO GRATUITAMENTE

Annunci

2 pensieri su “Testimoni di Geova e internet: quando la predicazione diventa 2.0!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...