Tolleranza Zero: Welsh a difesa dei diritti delle donne; da far leggere a scuola

Alla fine mi sentivo suonato come un pugile! Tutto è cominciato con un pugno dritto allo stomaco, ma poco dopo ho subito la sua scarica di diretti in faccia! Irvine Welsh, con Tolleranza Zero, è stato in grado di mettermi KO senza possibilità di ripresa; meglio ancora di Trainspotting! Adesso ti spiego perché si tratta di un romanzo che dovrebbe essere inserito nei programmi scolastici!

Si tratta di un libro pubblicato nel 1995, il terzo pubblicato dallo scrittore scozzese. Il protagonista è Roy Strang, uno dei soliti personaggi alla Welsh: problematico, con una famiglia disastrosa alle spalle, complessato, drogato, alcolista, erotomane, violento, pericoloso! Insomma un tipo che raggruppa in se stesso il peggio di tutti i protagonisti di Trainspotting.

Roy Strang all’inizio del racconto è in coma, steso sul letto di un ospedale; alla fine della narrazione sarà sempre lì, tra quelle quattro mura impossibilitato a fare qualsiasi cosa.

La vicenda viaggia su due binari paralleli: su uno le allucinazioni del ragazzo in coma che si è rifugiato in un mondo fantastico e interiore per non svegliarsi dalla sua condizione; sull’altro gli atroci ricordi che lo hanno accompagnato durante l’arco della propria vita.

Tolleranza Zero non è solo un libro, ma è anche la prima campagna sociale che in Scozia ha utilizzato i mass media per sfidare la violenza maschile contro donne e bambini. Lanciata a Edimburgo presupponeva che contro donne e bambini non sia mai accettabile nessuna forma di violenza. Nel testo del romanzo Welsh riporta gli slogan dei manifesti apparsi in quegli anni nella città scozzese.

Tolleranza Zero è un libro crudo e violento; che ti prende a schiaffi, calci e pugni dall’inizio alla fine della narrazione. Un testo che si scaglia contro la popolazione maschile che usa violenza nei confronti delle donne. È per questo che dovrebbe essere inserito nei programmi scolastici: per educare gli uomini alla non violenza fin da quando sono giovani!

Seguimi su Twitter: @gioeleurso1
Metti “mi piace” sulla Pagina Facebook: Tempesta di Cervelli
Iscriviti al Gruppo Facebook: Social Media News
Iscriviti alla newsletter quindicinale: NewsLetter

SE VUOI LEGGERE IL MIO ROMANZO SUICIDIO CULINARIO CLICCA QUI E SCARICALO GRATUITAMENTE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...