Archivi categoria: Pensieri in Libertà

Happy Hour, riflessioni dopo lo Spritz: un selfie bestiale finisce in tribunale!

Nel 2011 un macaco si è scattato una fotografia. Si tratta di un selfie bestiale. Continua a leggere Happy Hour, riflessioni dopo lo Spritz: un selfie bestiale finisce in tribunale!

Annunci

Carlo Giuliani, il sindacato di Polizia volantina contro di lui nell’anniversario della sua morte

Non si può pretendere di far passare Carlo Giuliani come un esempio da imitare!!” – così sui volantini che distribuiva ieri a Torino il Coordinamento per l’indipendenza sindacale delle forze di Polizia. Nella giornata in cui cadeva il quattordicesimo anniversario della morte di Carlo Giuliani (20 luglio 2001) il COISP si è dato un gran da fare in tutta Italia per ricordare che quel 23enne: Continua a leggere Carlo Giuliani, il sindacato di Polizia volantina contro di lui nell’anniversario della sua morte

Botellon a Torino, i vigili lasciano fare affari agli abusivi che vendono birra fresca

Quattro euro una Ceres, cinque due Becks“. Ieri sera gli abusivi che sono corsi in soccorso di chi è arrivato senza bere al “botellon” di piazza Carlo Alberto si sono fatti i soldi. E pensare che ai margini della piazza c’erano anche i vigili incaricati di sorvegliare che i ragazzi non buttassero le cartacce per terra; sarà per questo che gli è sfuggito di controllare se i venditori dei vistosi carretti carichi di birre ghiacciate o gli ambulanti muniti di trolley fossero anche provvisti di licenza. Continua a leggere Botellon a Torino, i vigili lasciano fare affari agli abusivi che vendono birra fresca

Ecco da cosa nasce la confusione sull’intercettazione di Crocetta

La Procura smentisce l’intercettazione, ma l’Espresso conferma” titola La Repubblica. Evidentemente si sta creando un po’ di confusione attorno alla presunta intercettazione telefonica tra il Governatore della Regione Sicilia e il suo medico durante la quale quest’ultimo gli avrebbe detto “la Borsellino va fatta fuori“. Continua a leggere Ecco da cosa nasce la confusione sull’intercettazione di Crocetta