Mi finisci il racconto?

DraculaVi è mai successo di capitare per caso in un luogo e di essere travolti da una irrefrenabile tempesta di fantasia? Di essere colti improvvisamente da una voglia pazzesca di immaginare e dare vita alle vostre sensazioni? Ecco, a me è successa una cosa del genere l’altra sera: dopo essere andati a cena in un localino di zona, io e i miei amici decidiamo di prendere un amaro in un bar vicino dove non eravamo mai entrati. Il tempo, dentro quel luogo, si era fermato e io una volta tornato a casa ho scritto l’inizio di un breve racconto. Oggi pubblico queste pochissime righe e lancio un contest: siete tutti invitati a finire il racconto. I testi che produrrete potrete pubblicarli come commento al post oppure mandarli come messaggio privato sulla pagina facebook del blog Tempesta di Cervelli. Buon divertimento! Continua a leggere “Mi finisci il racconto?”

Un racconto pop-porno e romantico – I sogni sono desideri

Quello che vi propongo oggi è il decimo capitolo del mio romanzo Suicidio Culinario: si tratta di un’estratto che definirei un mix tra il pop-porno e il romantico. Come mi ha fatto notare un’amica alcuni capitoli potrebbero benissimo vivere anche fuori dal libro e allora perché non proporveli? Vi auguro una buona lettura.

Continua a leggere “Un racconto pop-porno e romantico – I sogni sono desideri”

Ecco perché guardo il Grande Fratello

Grande FratelloIo non guardo il Grande Fratello e non leggo i best seller” – che non sia proprio questo il problema? Nel senso, mi spiego. Questa riflessione nasce da una serie di colloqui che ho avuto in questi ultimi giorni con alcuni amici. La loro posizione, soprattutto nei confronti del reality show di Canale 5 è netta: quella robaccia non si guarda! A mio avviso invece il quesito è un altro: con quale approccio il telespettatore deve porsi nei confronti di prodotti fatti e pensati per la massa?  Continua a leggere “Ecco perché guardo il Grande Fratello”