Ricordi qual è stato il primo libro che hai letto?

Solitamente ci si ricorda il primo bacio, la prima volta che abbiamo fatto l’amore o il primo giorno di scuola, ma tu ricordi qual è stato il primo libro che hai letto? O meglio: ti ricordi quale libro ti ha fatto innamorare della lettura? Il primo morso che ha tirato quello successivo e poi quello dopo ancora? Io me lo ricordo, l’ho voluto rileggere e oggi capisco per quale motivo non posso fare a meno delle storie scritte su carta.  Continua a leggere “Ricordi qual è stato il primo libro che hai letto?”

Omaggio a Stephen King al Salone del Libro di Torino

Prima di tutto una notizia: Stephen King sarà uno dei protagonisti della XXX edizione del Salone del Libro di Torino. L’annuncio è arrivato ieri pomeriggio e l’appuntamento è già fissato! Continua a leggere “Omaggio a Stephen King al Salone del Libro di Torino”

Cujo di Stephen King: un romanzo che oggi non sarebbe credibile

Cujo di Stephen King: un libro bellissimo che però oggi non starebbe in piedi. Lo inserisco nella personalissima Top5 dei migliori libri del Re dell’horror, ma (sarà banale) ai nostri tempi l’intreccio narrativo del romanzo non sarebbe credibile e vi spiego perché. Continua a leggere “Cujo di Stephen King: un romanzo che oggi non sarebbe credibile”

Stephen King, dall’attentato a Kennedy al giudizio su Obama! Tutto in un romanzo

Era il 1972 quando per la prima volta Stephen King pensò di scrivere un romanzo sull’assassinio del presidente degli Stati Uniti d’America John Fitzgerald Kennedy. Quel progetto andò in porto 39 anni dopo, nel 2011, quando è stato pubblicato 22/11/1963, uno dei migliori romanzi di uno degli scrittori più letti al mondo.  Continua a leggere “Stephen King, dall’attentato a Kennedy al giudizio su Obama! Tutto in un romanzo”

Doctor Sleep, un buon romanzo ma non è Shining

doctor sleepIn Doctor Sleep, nella nota finale scritta da Stephen King, l’autore ammette che la stesura della prosecuzione di Shining nasce soprattutto da una sua esigenza. Il re dell’horror scrive che più e più volte gli è stato chiesto che fine avesse fatto Danny e che più e più volte lui si sia interrogato sulla piega che avrebbe preso la vicenda se Jack Torrance avesse combattuto il suo problemino con le sostanze alcoliche. Continua a leggere “Doctor Sleep, un buon romanzo ma non è Shining”